Google PlusFacebookTwitter

Meditazione e Inno alla Goia

Ascoltare il brano “Inno alla Gioia” di Ludwig Van Beethoven. Seduti comodamente, presenti e rilassati. Respirare lentamente e profondamente, lasciandosi attraversare dalla musica ma senza lasciarsi trasportare. Ascoltare senza nessun tipo di giudizio positivo o negativo. Osserviamoci in silenzio… Noi e la Musica, nient’altro. L’opera fa parte della Sinfonia n.9, l’ultima composta dal musicista tedesco e considerata il suo capolavoro. Nel 1799, Beethoven decise di musicare il celebre “Inno alla gioia” del poeta tedesco Friedrich Schiller. L’Inno alla gioia è una marcia di gioia che contiene un grande messaggio di pace e fratellanza e, per questo motivo, nel 1972 è stato adottato come inno europeo. Il brano è entrato a far parte anche della colonna sonora di numerosi film, tra cui “L’attimo fuggente” di Peter...

Studi Scientifici sulla Meditazione

Esistono oltre 3.000 studi scientifici sui benefici della Meditazione. Alcuni degli studi hanno indicato che meditare anche solo 20 minuti al giorno per un paio di settimane è già sufficiente per iniziare a sperimentare i benefici di questa pratica. Qui di seguito citiamo alcuni dei benefici constatati dalla scienza medica: attenua e combatte la depressione – aiuta a combattere la depressione post parto – regola i disturbi dell’umore e riduce l’ansia – riduce lo stress e l’ansia in generale – aiuta a ridurre i sintomi degli attacchi di panico – aumenta la concentrazione di materia grigia nel cervello – migliora sensibilmente la vigilanza psicomotoria e può diminuire il bisogno di sonno – a lungo termine migliora la capacità di generare onde gamma nel cervello – aiuta a ridurre l’alcolismo e la tossicodipendenza – migliora la...

Seminario Brain Kinesiology 1

Il cervello è il luogo delle eccezioni! Einstein diceva “La conoscenza è esperienza, tutto il resto è solo informazione.” Sin dall’antichità gli uomini sono rimasti stupiti dalla quantità di stelle visibili nella Via Lattea. Ebbene, la loro quantità totale è di circa 10 alla 11ª, ovvero 100 miliardi, un numero che oggi sappiamo essere equivalente al numero dei neuroni presenti nel cervello di un essere umano! La Kinesiologia consente di rilevare e leggere i feedback corporei. Essa registra, in maniera rapida e precisa, le reazioni che la persona manifesta ad una gamma pressoché infinita di possibili fattori, attraverso le variazioni nel tono della risposta muscolare. Programma del Seminario: Le 7 Intelligenze – Sviluppo e Componenti Cerebrali – Il Test Kinesiologico – Tecnica di Riorganizzazione dello Stress Emozionale – Tecniche di Riequilibrio e Integrazione...

Sii cambiamento!

Ciao. Mi chiamo Marta, ho 26 anni e sono vegana. Le mie giornate oscillano tra il lavoro da maestra di tennis, atleta e curiosità verso quello che mi circonda e mi sta dentro che di riflesso si manifesta con una continua voglia di accrescimento conoscitivo. Per questo studio ancora, dopo la laurea in Psicologia, presso l’università Bocconi, per diventare Mental Coach. Sono a Milano da due anni. Iniziando qui la mia vita ho potuto conoscere il significato della parola vegano e decidere di abbracciarne il significato. Ciò è stato possibile grazie all’associazione Accademia Tennis Olistico e alle persone che in sinergia collaborano per divulgare messaggi di consapevolezza, rispetto, benessere, integrazione, accettazione, cambiamento, energia verso sé stessi e ciò che ci circonda. Ho conosciuto la filosofia Reiki affrontando seminari di primo e secondo livello. Con l’arrivo della...

Il Percorso Meditativo secondo il Buddhismo

Le fasi della meditazione sembrano essere otto anche se alcuni Sūtra ne citano solo quattro. È inoltre logico che i vari stadi siano via via più difficili da raggiungere e più astratti rispetto al nostro linguaggio e modo di pensare occidentale, e quindi più faticosamente definibili. Ecco l’elenco degli otto livelli di assorbimento meditativo. 1. Il primo è caratterizzato da estasi e gioia ed è accompagnato dal normale pensiero razionale e discorsivo. L’estasi è un sentimento di intensa felicità che si prova nel momento in cui ci si sente liberati da tanti pesi e da tanti condizionamenti; la gioia è la soddisfazione per aver ottenuto ciò che si cercava e di cui finora si era solo sentito parlare. Questo livello di assorbimento non può naturalmente essere mantenuto a lungo se non si è completamente distaccati dei sensi e se non si sono superati i vari ostacoli. 2. Il secondo stadio...

Studi Scientifici e Pubblicazioni sui benefici di Reiki

Reiki, riconosciuto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità tra le tecniche complementari, affianca la terapia tradizionale, integrandola. Esso fa parte delle cosiddette Healing Touch e rappresenta una delle tecniche più studiate scientificamente e clinicamente a livello internazionale. Si fonda su principi della bioenergetica e della fisica quantistica. Molti studi hanno evidenziato i benefici di questa tecnica. Reiki negli ospedali e nei servizi sanitari nazionali si è ormai diffuso rapidamente in Italia e nel mondo grazie anche ai risultati degli studi fatti (LINK). Solo negli USA sono più di 800 gli ospedali che integrano a vario titolo il Reiki in reparto, dunque l’elenco non può essere esaustivo ma solo a titolo di esempio, ogni giorno andrebbe aggiunto a questo elenco qualche ospedale! In vari paesi viene incluso Reiki nella formazione continua per le professioni sanitarie...

Le Discipline Bio Naturali – Conferenza

Le DBN ricoprono un campo vastissimo di attività e pratiche che hanno come scopo comune il raggiungimento di uno stato globale di Benessere. Le DBN vedono l’essere umano come un insieme di corpo-emozioni-mente-spirito-energia-divinità, ed il loro scopo è portare Armonia, Equilibrio, Coerenza, tra i vari corpi. Il Sistema Anima-Corpo è indivisibile e va considerato nella sua globalità e completezza. La nostra Scuola di DBN si occupa in particolar modo di: Alimentazione Macrobiotica e Vegana, Sport & Life Coaching, Floriterapia e Acque Spirituali, Suonoterapia, Meditazione, Reiki, Kinesiologia & Cyberkinetics. Fanno da contorno materie come: Archetipi Eroici, Antroposofia, Psicosintesi, Psicologia Transpersonale, Medicina Tradizionale Cinese, Religioni e Filosofie, Arteterapia, Cucina Consapevole, Laboratori Creativi, Mitologia e Psiche, Sub-Personalità, Olismo. In questo video...

Seminario Balance Kinesiology

La Kinesiologia non è una disciplina diagnostica bensì una disciplina terapeutica. Il suo scopo è di facilitare la condivisione di informazioni all’interno del sistema corporeo, consentendo così la risoluzione spontanea di condizioni altrimenti bloccate. Disciplina innovativa, sicura ed efficace, che ha nella semplicità ed eleganza il suo tratto operativo più distintivo. La scienza deve adeguarsi alla realtà, la realtà non deve essere rifiutata a priori in quanto “non scientifica”. Che cos’è la Kinesiologia? È una Disciplina Terapeutica di tipo informazionale, che non presuppone di per sé interventi in alcun modo invasivi, utilizzando bensì varie modalità coordinate di impiego del Test Kinesiologico per condividere informazioni all’interno del sistema della persona, rendendo in tal modo risolvibili aspetti che in precedenza risultavano del tutto ingestibili. Dato che così facendo si...

Riflessioni

→ Le persone che hanno difficoltà ad essere se stessi, a riconoscere e a comunicare agli altri le proprie emozioni, a lottare per realizzare i propri bisogni affrontando gli inevitabili conflitti che ciò comporta, sono più esposte ai problemi di salute. La nostra Autenticità, quindi, sembrerebbe un bene prezioso, da tutelare anche quando essa ci porta a vivere dei contrasti con l’ambiente esterno o con quello interno. → Siate felici di svolgere ciò che vi compete per il piacere stesso di compierlo. Il piacere e lo spirito del “giocare”, così da ritrovare più facilmente se stessi in ciò che si fa, questo è il segreto per vivere un vero presente. → Confucio (551 a.C. – 479 a.C.). È risaputo che Confucio fosse vegetariano. Si afferma che abbia influenzato l’introduzione delle bacchette, perché pensava che i coltelli fossero troppo violenti nei pasti a causa della loro...

Le Sub Personalità Primarie

L’Essere Umano affronta durante la Vita diversi traumi reagendo ad essi con delle Difese Psichiche. I traumi di maggior rilievo sono: la nascita, l’infanzia (soprattutto da o a 6 anni), la morte. Le ferite psichiche più rilevanti sono: il bisogno d’amore, il bisogno di sopravvivenza, il bisogno di riconoscimento, il bisogno di sicurezza. Si vengono a formare così delle Sub Personalità Primarie che definiscono il nostro carattere ed inconsciamente ci dominano: Depresso, Schizoide, Isterico, Ossessivo. Ognuno di noi utilizza queste maschere senza per questo manifestare tratti patologici. Conoscere le SubP ci consente di risolvere i bisogni più profondi ed utilizzare in modo positivo ed evolutivo le nostre capacità psichiche ed energetiche. Il Seminario sarà tenuto da Amanda Gesualdi, presso la Scuola il Tempio; per la data consultare il Calendario Corsi. Dalle 10.00 alle 18.00; pausa...

Translate »